Come mettere in sicurezza le porte blindate contro i ladri

15-07-2012

Oggi la diffusissima serratura a doppia mappa (per intenderci quella con le chiavi con il gambo lungo) viene facilmente elusa in pochi istanti.

Questo tipo di serratura molto diffusa in italia in produzione dagli anni sessanta ha ormai fatto la sua epoca, oggi viene infatti in pochissimi secondi aperta senza provocare rumore e lasciando la serratura addirittura funzionante, infatti i vecchi sistemi di effrazione adotatti negli anni dai ladri sono ormai superati, oggi i malintenzionati non agiscono più con trapani e piedi di porco ma con strumenti che riescono agevolmente a nascondere nelle loro tasche. Tutte le marche di serratura sono a rischio, ma pare che i ladri prediligano principalmente: ATRA installata sulle famose porte Dierre, Mottura, Fiam.

Per scongiurare la nefasta visita dei ladri non c’è bisogno di cambiare la porta ma basta sostituire la serratura passando ai nuovi modelli con cilindro europeo e defender. L’operazione consiste nell’apertura della pannellatura, sostituzione dell’intera serratura, installazione cilindro di sicurezza e installazione di defender in acciaio carbonitrurato. Per garantire un maggior standard di sicurezza forniremo le chiavi e la tessera di proprietà in una busta sigillata.

Il nostro consiglio è quello di mettersi al riparo il prima possibile.

Mi trovo quotidianamente ad incontrare clienti che sono stati appena visitati da topi d’appartamento e vi assicuro che la scena chei lasciano è tutt’altro che rassicurante, viene violato ogni angolo della casa, mi capita spesso di vedere le propietarie di casa in preda al panico, so di clienti che lavano e rilavano il proprio guardaroba continuamente per intere settimane sperando di lavar via anche quel brutto ricordo. La nostra politica non è certo quella di trovare giovamento creando allarmismo, ma oltre all’ovvio movente pubblicitario di questo articolo, la nostra deontologia ci spinge ad avvertire quante più persone hanno ancora questo tipo di serratura. Sperando che questa nota sia stata di vostro interesse vi invito a contattarmi per qualsiasi domanda. Saluti a tutti.

15-07-2012
Graziano
Grazie per il consiglio ti chiamerĂ² molto presto

Aggiungi un commento